figli, poliamore, poligamia, sesso

amo te perchè volgio che tu sia il padre dei miei figli (della Natura dell’Amore)

 

la discussione parte da una osservazione banale. l’amore è il modo per mascherare il desiderio di sesso utile ai fini della procreazione e finalizzato a proteggere la prole nel tempo. tradotto, amo te perchè voglio che tu sia il padre dei miei figli.

mi spiego.

in questa mia notte insonne, qualcuno mi chiede che cosa sia l’amore. come sempre, da biologa, non ho saputo resistere all’analisi evolutiva della questione. se vuoi sapere cos’è qualcosa e soprattutto se vuoi sapere a che cosa serve, chiediti come è nato e perchè. in poche parole, la sua evoluzione.

dunque. a prescindere dal fatto che non sappiamo se tra gli animali esista l’amore oppure no, per colpa della evidente barriera linguistica che si frappone tra noi e loro (… ma dite la verità…. quando un cane guaisce all’infinito la morte del padrone.. quando una cocorita si lascia morire alla scomparsa del suo inseparabile compagno di vita…. pensate all’amore… vero?), partiamo dal presupposto che al momento siamo l’unica specie vivente che si smazza questo concetto spinoso e irrazionale che è l’amore (vi è mai saltata in mente l’ipotesi che l’amore sia una invenzione culturale piuttosto che un elemento naturale? e che se non ci fosse stata la corrente letteraria che ha inventato il romanzo d’amore, forse oggi non sapremo neanche che esiste…?) ma rimaniamo in tema: poniamo che Madre Natura riconosca la paternità dell’Amore e ce l’abbia donato con un preciso scopo. a noi scoprire quale.

bene. mi verrebbe da dire che noi abbiamo l’amore per due scopi: uno) dobbiamo creare una coppia stabile per la protezione dei figli, due) dobbiamo desiderarci l’un l’altro pur non andando in calore.
mi spiego.
una specie animale qualsiasi che va in calore non ha bisogno di innamorarsi della propria anima gemella per accoppiarsi. il coniglio insemina senza remore tutta la fila di conigliette, il leone copula con tutte le leonesse del branco, i pesci abbandonano le uova e aspettano che qualcuno passi a inseminarle (erano i PESCI??). noi, ci innamoriamo del nostro partner. facciamo una scelta, perchè ci è data una libertà. sostituiamo un potere decisionale a quello che nel mondo animale è sottoposto a controllo ormonale (…. ma davvero pensate che in un corpo umano fatto di cellule e sangue esista qualcosa che non sia sotto controllo ormonale…?)
quindi, riflettendo su questo, mi verrebbe da dire che l’amore è il modo in cui la Natura ci spinge a procreare in maniera utile per i nostri figli. perchè? beh. è semplice. mi pare che nella maggior parte dei casi si possa assumere che amore = desiderio sessuale. non nel senso che ogni volta che c’è desiderio sessuale ci sia amore, ma nel senso che ogni volta che c’è amore c’è anche desiderio sessuale. e non me la menate con l’amore platonico o l’amore intelettuale o l’amore tra madre e figlio. parliamo dell’amore come l’avete conosciuto la prima volta. il vostro corpo urlava per il desiderio disperato di possedere fisicamente il vostro amato. è vero o no? tutto nel vostro corpo vi ha spinto inderogabilmente lungo la lunga e tortuosa via del Sesso, pur magari non avendo la minima cognizione di ciò che stavate andando a combinare. e’ vero? io credo di sì. l’Amore nasce per un sacco di motivi e non sono questi motivi l’argomento di questo post. ma lo è il fine dell’Amore, quindi il suo scopo. Chiedetevi a cosa vi spinge l’amore per sapere che cosa vuole da voi. E avrete una risposta diffusissima: l’atto sessuale. Che poi vi batta il cuore, che poi sudiate copiosamente o che vi bagniate le mutande ogni volta che La vedete, poco importa. Che il vostro Lui diventi improvvisamente l’uomo più bello dell’universo o che la vostra Lei sia quella di fianco a cui vogliate addormentarvi la sera e che crediate che sia anche solo per questo che l’amate, non mi importa. Questi sono i motivi per cui l’amate. Chiedetevi lo scopo.
Lo scopo dell’Amore tendenzialmente è quello di creare una coppia
stabile. Più o meno infinita nel tempo, più o meno fedele, non importa. L’amore è quel sentimento che delimita una relazione sentimentale a pochi individui (diciamo, nella maggioranza dei casi, due?) che desiderano restare uniti tra loro molto a lungo (diciamo per sempre?). Altro scopo dell’amore è che quella coppia stabile scopi. E su questo punto non transigo, nessuno di voi può negarlo, nè il maschio più romantico nè la donna più monacale. Se dissentite da questa affermazione, per favore fatevi un esame di coscienza e chiedetevi quante barriere psicologiche avete costruito nel vostro cervello in tutti questi anni per proteggervi da quella cosa sporca e scomoda che si chiama Desiderio Sessuale.
Bene, a questo punto abbiamo spiegato il perchè Amore sia “desidero che tu sia il padre dei miei figli”. E a questo punto avrò tutta la comunità lesbo-gay pronta a pugnalarmi alle spalle. E’ vero? Lasciatemi fare una piccola premessa: sono bisessuale, con una altissima componente omo. QUindi deponete le armi. Ho scritto DESIDERO non “solo se sarai”. IL fatto che il sesso sia un modo per chiedere a quella persona di procreare con noi è comprovato dal numero di figli che sono stati concepiti in un momento d’amore folle (ditemi che nessuno di voi si è mai lasciato, almeno una volta nella vita, “andare” correndo il rischio di diventare madre o padre in coppia con l’Amato di turno….). Ma è comprovato anche dal numero di figli nati da un atto sessuale non volutamente a scopo procreativo: non potete negare che quando la vostra mente vi fa desiderare un partner, il vostro corpo vi stia chiedendo di averci dei figli. Che poi siamo stati così stupidi da complicarci la vita e inventare la contraccezione, è un altro paio di maniche e credo che presto ne parleremo in un nuovo post. Ma questo non significa che l’amore omosessuale non sia amore. Se vi ricordate che Amore=Sesso e Sesso=Procreazione, capirete che se in una coppia omosessuale c’è desiderio sessuale per me c’è anche desiderio di procreazione. Che poi la coppia umana non etero non permetta di avere figli, è un altro paio di maniche. Ma la natura ne sa sempre una più di noi e i suoi piani sono imperscrutabili. MIa madre dice che forse gli amori omosessuali sono il modo della Natura di proteggerci dalla sovrappopolazione. Beh, è fattibile, se ci pensate. In alcune specie animali, come le anguille, gli individui cambiano sesso a seconda del numero di componenti nell’ambiente circostante, quindi in base al grado di sovrappopolazione del mondo disponibile. Potrebbe essere così anche per noi. Chi lo sa.
A parte questo, eravamo arrivati che se amo una persona è perchè (fine) voglio che sia il padre dei miei figli. O la madre, ben inteso. QUalcuno mi segnala che la cura dei figli non deve per forza essere imputata all’amore e che in realtà esistono culture umane (che noi ci arroghiamo pure il diritto di chiamare SELVAGGE) in cui i figli sono i figli della tribù. Beh. ora lasciatemi dormire. Ne parliamo domani.

Annunci
Standard