poliamore, poligamia, polyamore, sesso, V.M.18

poliamore e BDSM (o dell’infedeltà e della sottomissione)

immagino. che essere poly c’entri con il BDSM. in maniera trasversale. non transitiva. ma parzialmente correlata.

in fondo,entrambe le condizioni (relazioni poly e sessualità BDSM) sono caratterizzate da una estrema apertura mentale. ma non solo. anche da un profondo ascolto ed una totale attenzione verso se stessi. se non mi fossi ascoltata, a fondo e a lungo e con una grossa dose di coraggio, sincerità ed obiettività, non avrei mai scoperto di essere poly. avrei semplicemente continuato a credere all’happy ending monogamo-eterosessuale-bigotto di tutte le favole che si concludono con “e vissero insieme felici e contenti”. Ossia, crederei ancora nell’esistenza del mio Principe Azzurro Perfetto da qualche parte nel mondo. Il mio promesso True Love. Sì, insomma. Quelle cazzate lì da perbenisti sognatori irrazionali.

E invece? invece ho imparato ad imparare. da me stessa prima di tutto. ascolto ed osservo. me, prima di tutto. e da me ho imparato: l’infedeltà. e la sottomissione.

essere poly non significa certo essere per forza kinky. eppure. in entrambe le condizioni si tratta solo di dare più ascolto a se stessi. potrei fare la lista dei miei amici “vanilla” che ho portato sulla cattiva strada, senza nemmeno doverli spingere….  uomini a cui ho chiesto di afferrarmi per la gola, legarmi ad un palo, bendarmi e scoparmi, schiaffeggiarmi e penetrarmi… e che hanno ubbidito con la spontaneità tipica solo di chi possiede già un germe dentro di sè. forse è insito nella natura maschile, abusare. potrei fare la lista di donne a cui farebbe bene una sana 24 ore di sesso, un fisting da togliere i pensieri, una doppia penetrazione con stimolazione clitoridea, uno squirting da anal che tolga loro la capacità di urlare….. certa che farebbe loro solo bene. se solo avessero il coraggio di ascoltare.

certo. non che il BDSM sia l’unico modo per vivere una sessualità felice. sicuramente, è solo uno dei tanti. l’essere umano non finisce mai di stupire. per originalità e stravaganza. ma sicuramente…. ognuno di noi… ognuno di voi… chi più chi meno…. credo fermamente che ogni persona abbia nell’animo un piccolo lato kinky. e mi chiedo cosa ci sia di così tanto TERRORIZZANTE nell’ascoltarlo e compiacerlo. nello staccarsi dalla massa. nel riconoscere ciò che è una propria inclinazione personale, un proprio desiderio inalienabile da appagare.

per me è stato un susseguirsi naturale di eventi. ho sempre amato il dolore, fin da piccola. collegarlo alla sfera sessuale è stato un passaggio complicato, ma non per questo meno soddisfacente. ho aspettato quasi dieci anni. dieci lunghi anni senza capire perchè mai il mondo reputasse il sesso un piacere tanto illuminante. e la prima volta che ho collegato le due sfere…. ho capito. ed ho ascoltato. ed ora sono qui, a dirmi che tante persone avrebbero bisogno di ascoltare. che tanti uomini dovrebbero avere meno paura di lasciarsi andare. e tante donne dovrebbero iniziare a scrollare le spalle e provare.

non condannatemi come un demonio. non sono il male più profondo. esattamente come voi non siete il bene più profondo. esistono un sacco di sfumature peccaminose in mezzo. trovate la vostra. trovate quella capace di darvi più felicità. si vive una volta sola. almeno viviatela veramente. in prima persona. non come una fotocopia sbiadita di ciò che dicono gli altri.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...